Ciao Andrea.

 

Purtroppo si, ciao Andrea.

Ci siamo incrociati, conosciuti , scozzati, abbiamo riso insieme e corso insieme, poco per definirsi amici ma abbastanza per non definirti solo un conoscente.

Abbiamo gioito e sofferto per le gare delle nostre figlie, tifato, discusso di tutto, politica, rapporti umani ed ovviamente donne , corsa, sport in generale.

Già ai tempi in cui correvo in ORST provammo a portarti in squadra con noi, ma avevi sempre una scusa valida per rimandare , un “si vedrà”, un “ora no poi vedremo”., un “quando vado meglio” e mi arrivavi davanti regolarmente.

Poi ho provato a portarti in viola ma il tallone , quel maledetto dolore al tallone ha sempre rimandato un Si, quel tallone che non ti faceva correre come volevi perchè diciamolo, non andavi male.

Le battute nelle garette estive dove spesso ti vedevo e dove qualche volta sei arrivato anche a premio.

Voglio ricordarti cosi, in calzoncini, canottiera e scarpe da ginnastica. 

Un pensiero e un abbraccio forte va a Sofia ma sono certo che continuerà la sua strada con forza e coraggio perchè ha la tua tenacia.

Mi mancherà il salutarti alle gare.

Tifa da lassù. 

Alessio

 




Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*